Contrada Cisterne 6, Torrita Tiberina 00060 (ROMA) Tel. +39 3333506510

GRATIS: acquista scarpe per almeno 69€, la spedizione la paghiamo noi!
Risparmia! Trovi un prezzo più basso? Ti rimborsiamo la differenza!
Elio Bozzitelli

Intervista a Elio Bozzitelli

L’intervista a Elio Bozzitelli, fondatore dell’azienda di famiglia che oggi è anche negozio online.

Abbiamo fatto qualche domanda a Elio Bozzitelli, fondatore dell’azienda di famiglia che vende scarpe dal 1969 e che adesso è anche negozio online con il nome di ScarpePrezziBassi.it. Elio ci ha raccontato di come, tra difficoltà e soddisfazioni, ha iniziato la sua carriera di commerciante, e quali rapporti ha avuto con la clientela di zona.

Gli inizi difficili di Elio Bozzitelli

 

“Come hai iniziato il lavoro di commerciante?”

-“All’epoca abitavo a Roma e lavoravo in una fabbrica che realizzava prodotti in ferro. Tuttavia lo stipendio era piuttosto basso per le nostre esigenze, quindi sono andato a lavorare con mio zio Manlio nella fabbrica di scarpe dove lavorava lui. Da quel momento in poi ho cominciato a lavorare sempre con le scarpe: prima con le riparazioni, poi con le vendite.

La vendita di scarpe è iniziata con un episodio particolare. In un periodo della mia vita ho lavorato come fruttivendolo, e quando ho deciso di licenziarmi per dedicarmi ad altro il principale dell’azienda mi ha liquidato con mille paia di sandali perché non aveva disponibilità economica per pagarmi. Queste mille paia di scarpe avrei dovute venderle al mercato di via Sannio, a Roma, per avere la mia retribuzione.

A quel punto decisi di venderle a Torrita Tiberina anziché a Roma, anche per una questione burocratica: all’epoca non era semplice ottenere permessi per intraprendere la carriera di commerciante ambulante. Quindi mi sono trasferito a Torrita Tiberina per prendere le autorizzazioni necessarie alla vendita le scarpe. Avevo tanta voglia di fare il commerciante, quindi ho cominciato così, affiancando vendita di scarpe e riparazioni.”

“Dove hai avuto la prima sede fissa per svolgere le riparazioni?”

-“La prima sede fissa è stata dentro una piccola casetta che si trova tutt’ora prima del centro storico di Torrita Tiberina. Oggi è abbandonata, ma all’epoca l’ho utilizzata come magazzino e come sede per fare le riparazioni. Fuori c’era un piccolo cortile dove parcheggiavo il camion. Quindi ho affiancato da subito il lavoro da commerciante ambulante alle riparazioni in questa piccola sede.”

“E’ stato difficile?”

-“All’inizio sì, è stato molto difficile. Avendo già due figli le spese erano tante, le esigenze erano tante, quindi era dura. Come adesso d’altronde, è difficile adesso e lo era anche prima. E posso dire di aver fatto tutto da solo, senza l’aiuto di nessuno, nemmeno di mia moglie Lidia: quando ho iniziato lei già badava ai nostri figli e non poteva seguirmi nella vendita.

Oltretutto all’epoca i mercati nelle piazze erano diversi, non erano così frequenti e regolari come oggi. Prima venivano effettuati saltuariamente, senza un calendario prestabilito, quindi anche questa era una enorme difficoltà. Oggi perlomeno vengono effettuati regolarmente una volta a settimana in moltissimi paesi di zona.”

Il rapporto di Elio Bozzitelli con i paesi limitrofi

 

“Che rapporto avevi con la clientela?”

-“Il rapporto che si è instaurato tra me e la mia clientela è stato pressappoco lo stesso in tutte le piazze: inizialmente è stato difficile entrare come nuovo ambulante in un sistema di commercianti già affermati. Poi però si è creato un rapporto di fiducia e serietà. La clientela ha stabilito un rapporto con me grazie ai prodotti di qualità che vendevo a prezzi buoni e onesti.

Da parte mia c’era la sincerità e la serietà di un commerciante che aveva appena iniziato il suo lavoro. Quindi cercavo di vendere prodotti con materiali buoni a prezzi concorrenziali. Bisogna essere onesti e seri sulla vendita, la clientela si ottiene in questo modo, non truffandola.”

“Parlaci del tuo rapporto con i clienti di Rignano Flaminio”

-“A Rignano Flaminio devo tanto. Mi hanno conosciuto moltissime persone che ancora oggi mi salutano come se fossi ancora lì a vendere scarpe. Ho incontrato una decina di persone passeggiando tra le fiere di altri paesi e tutte mi hanno riconosciuto e salutato. C’è ancora molta stima nei miei confronti dopo tutti questi anni.”

“Che rapporto hai avuto con la piazza di Capena?”

-“Inizialmente a Capena è stato difficile affermarsi come commerciante ambulante. C’era molta concorrenza già affermata nella zona, quindi è stata dura. Ma con il tempo le persone hanno avuto modo di conoscermi e apprezzare la mia serietà nella vendita. C’è stato un rispetto reciproco che mi ha permesso di instaurare un rapporto importante anche con la piazza di Capena.”

“A Morlupo come è stato iniziare?”

-“A Morlupo è stato piuttosto difficile entrare come nuovo commerciante. C’erano altri due ambulanti che vendevano scarpe, erano molto conosciuti ed affermati, inoltre c’era anche un bel negozio di scarpe. Tuttavia una volta entrato in gioco è andato tutto bene, devo essere molto riconoscente anche lì.”

Elio Bozzitelli e Torrita Tiberina

 

“Quanto ti senti di ringraziare, oggi, Torrita Tiberina?”

-“A Torrita devo ringraziare tutti. Non c’è stata una famiglia che non sia venuta da me a comprare un paio di scarpe. Chi acquistava scarpe altrove ha iniziato ad acquistarle presso il mio banco, credo che il 90% degli abitanti di Torrita ha avuto un mio paio di scarpe. Io ho sempre rispettato tutti ma ho ricevuto altrettanto rispetto e stima da tutti.”

“Sei orgoglioso di essere rimasto il testimone della storia di Torrita sulla calzatura?”

-“Sì, sono contentissimo. Innanzitutto sono contento di aver lasciato in eredità ai miei figli questo lavoro, visto che oggi trovare un lavoro non è semplice. Spero che lo abbiano apprezzato anche i miei figli! Poi sono orgoglioso di aver portato avanti questa azienda per tutti questi anni, l’anno prossimo inauguriamo 50 anni di storia e sapere che la piccola attività che avevo intrapreso io cinquant’anni fa oggi è anche un negozio online è un grandissimo motivo di orgoglio.”

 

Ludovica

1 thought on “Intervista a Elio Bozzitelli

Monica (10 mesi ago)

Risposta

Elio sei un Mito!! Complimenti per i tuoi traguardi e per aver creato tante cose belle.

Lascia un commento