Contrada Cisterne 6, Torrita Tiberina 00060 (ROMA) Tel. +39 3333506510

GRATIS: acquista scarpe per almeno 69€, la spedizione la paghiamo noi!
Risparmia! Trovi un prezzo più basso? Ti rimborsiamo la differenza!
Pelle delle scarpe

Pelle delle scarpe uomo e donna

Le tipologie di pelle delle scarpe da uomo e donna a confronto

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato del significato dei simboli sulle scarpe, i quali indicano il tipo di materiale usato nelle varie parti della scarpa. Oggi parleremo dei tipi di pelle delle scarpe che differenziano le varie calzature sia esteticamente che economicamente.

Il valore della pelle

Abbiamo raccolto la testimonianza della nostra amica Marcella, esperta di pelle delle scarpe che ha lavorato nel settore calzaturiero dall’età di dodici anni.

Innanzitutto bisogna fare una macro distinzione tra la pelle delle scarpe da uomo e quella delle scarpe da donna. Alcuni tipi di pelle vengono usati soltanto per la categoria di scarpe da uomo, mentre altri soltanto per la categoria di scarpe da donna. Ogni pelle tuttavia ha un suo valore, che viene stabilito dalla natura stessa del materiale, ma anche dalla sua lavorazione. Le pelli più pregiate sono, non a caso, uniche e inimitabili, poiché conservano le irregolarità tipiche della pelle, con la sua texture e le sue imperfezioni.

Quando si parla di pelle delle scarpe inoltre va fatta una seconda distinzione importante: il fiore della pelle e la crosta della pelle. Il primo si ricava dallo strato superiore ed esterno dell’epidermide dell’animale. Il secondo invece si ricava dalla parte più interna della pelle dell’animale. Dal fiore si può ricavare la pelle più pregiata, che preserva tutte le imperfezioni della pelle, mentre dalla crosta è possibile ricavare la pelle scamosciata, che è leggermente più economica rispetto al fiore di pelle.

Pelle delle scarpe scamosciate

Pelle delle scarpe da donna

Le scarpe da donna possono essere di pelle morbida, come ad esempio la pelle di capretto, oppure di pelle più dura, come il vitello. Tuttavia la pelle può assumere una consistenza e un aspetto diverso dalla condizione iniziale a seconda del trattamento che subisce in fase di conciatura. Infatti, specialmente dal capretto, si può ricavare un altro tipo di pelle molto morbida chiamata nappa, così come dal vitello si può ricavare un mezzo vitello, poiché la pelle dell’animale può essere tirata e ridotta in più fogli.

Pelle delle scarpe da donna

I processi di lavorazione ne caratterizzano quindi il valore e la resistenza. Esistono infatti pelli meno pregiate come il palmellato, un tipo di pelle economica molto tirata e lavorata la quale spesso viene cucita in più toppe, e pelli più pregiate come la pelle di coccodrillo, che è una delle più costose in commercio insieme a quella di pitone e quella di lucertola. Queste pelli esotiche sono molto pregiate e costose sia per la scarsa reperibilità rispetto alle più comuni pelli di vitello, sia per la loro unicità: i colori naturali della pelle di coccodrillo o delle squame presenti sulla pelle di pitone le rendono uniche e inimitabili.

Pelle delle scarpe da uomo

Anche per le scarpe da uomo viene utilizzato il vitello e il capretto, ma più caratteristica per il genere maschile è la pelle di cordovan, ottenuta dal cavallo. Altri tipi di pelle delle scarpe da uomo sono la pelle di cervo, molto pregiata per le sua qualità, la pelle di zebù, anch’essa di valore, il nabuk, una pelle simile allo scamosciato, e la pelle di tapiro, un tipo di pelle molto grassa utilizzata soltanto per alcune calzature.

Pelle delle scarpe da uomo

Pure per l’uomo tuttavia ci sono pelli meno pregiate come il palmellato, il volanato (un tipo di pelle battuta a bagno in botti piene di acqua, che successivamente viene tirata per ricavarne una quantità maggiore) e la nappa (di origine ovina o bovina). Ad ogni modo ogni pelle delle scarpe ha le sue caratteristiche, le quali rendono la calzatura più pregiata rispetto ad altre realizzate con altri materiali.

Pelle delle scarpe da uomo -scarpa stringata

Ludovica

Lascia un commento